Si informa che questo sito utilizza cookie anche di profilazione (di terze parti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere e se si vuole negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Continuando con la navigazione si acconsente all' utilizzo dei cookie. X

Condizioni generali di trasporto

INFORMAZIONI GENERALI VOLI


Tutti gli orari dei voli (espressi in ore locali) ed i giorni di operazione delle partenze per le destinazione di vacanza o dei rientri in Italia riportati in catalogo, nelle offerte o comunicate alle agenzie viaggi telefonicamente al momento della prenotazione o tramite i documenti di viaggio scaricati, sono stati programmati e contrattati da Condor con le Compagnie Aree con maggior anticipo possibile, sono pertanto da intendersi come indicativi e non costituiscono parte integrante del contratto di viaggio stipulato dal viaggiatore, in quanto gli stessi sono soggetti a possibili variazioni da parte delle Compagnie Aeree e/o Autorità Aeroportuali anche senza il necessario preavviso e fino all’ultimo momento per molteplici ragioni: problemi di traffico aereo e/o guasti tecnici e/o qualsivoglia problema di programmazione, con origine da parte della Compagnia Aerea, da parte dello stesso Tour Operator o estranea ad entrambe.

Qualora dovessero intervenire semplici cambi di orario e là dove sussistano i tempi tecnici necessari (di norma entro l’orario di ufficio del giorno lavorativo precedente la partenza), Condor provvederà ad avvisare tempestivamente tutte le agenzie di viaggi i cui clienti siano coinvolti nel cambio operativo o gli assistenti nelle destinazioni nel caso che le modifiche coinvolgano il volo di rientro con invio del foglio notizie/voucher.

La compagnia aerea può, secondo necessità, sostituire l’aeromobile previsto con altro della stessa compagnia o di altra compagnia aerea, avente i requisiti per l’operatività, cosa di cui la compagnia aerea stessa si rende responsabile. Altre modifiche possono riguardare l’effettuazione di scali intermedi non previsti o l’atterraggio su aeroporti alternativi con l’utilizzo di navette per raggiungere l’aeroporto originariamente previsto.

É quindi buona norma contattare la propria agenzia o direttamente Condor nelle 48 ore precedenti la partenza per una riconferma dell’operativo voli.

In ogni caso, quale unico e definitivo titolo di viaggio per la conferma degli orari di partenza è valido l’ultimo foglio notizie che Condor invia in tempo utile prima della partenza all’agenzia di viaggio che ha prenotato il pacchetto vacanze per il proprio cliente.

Per la conferma degli orari del volo di rientro è fatto obbligo da parte dei clienti contattare nelle 24 ore precedenti l’operativo previsto, gli assistenti o i corrispondenti Condor in loco.

Il cliente prende atto che il prezzo dei pacchetti che utilizzano i suddetti voli speciali turistici è ottimizzato e, nel caso si renda necessario ed in base alle proprie possibilità, accetta che gli venga richiesta flessibilità organizzativa rinunciando ad azioni di reclamo nei casi sopra esposti, consapevole che si possono prevedere ritardi fino a 8 ore.

Qualora invece il Cliente avesse personali esigenze e/o vincoli in virtù dei quali debba necessariamente “partire e/o rientrare entro un termine limite definito” dovrà notificarlo per iscritto comunque prima della richiesta di iscrizione al viaggio effettuata dall’Agenzia di Viaggi, in tal caso Condor verificherà le possibilità di trasporto alternativo con voli di linea, comunicando, in caso vi siano, nuovi termini di contratto e costo del servizio applicato dalla compagnia aerea, oppure proporrà al cliente l’acquisto dei soli servizi a terra.

Si rammenta che a carico dell’organizzatore è esclusa ogni responsabilità per la mancata coincidenza del volo in arrivo a destinazione o in Italia, con altri voli di linea o charter o con altri mezzi di trasporto, nonché del mancato utilizzo dei servizi turistici dovuti a ritardi o cancellazioni dei vettori, marittimi o terrestri o per la perdita dei voli di rientro non riconfermati. Il termine della responsabilità derivante dall'organizzazione del pacchetto di viaggio tutto compreso si verifica quando i clienti Condor escono dall'aeroporto italiano di arrivo.

DOCUMENTI


I passeggeri dovranno essere muniti di passaporto individuale o altro documento valido per tutte le Nazioni toccate dall'itinerario, nonché dei visti di soggiorno, di transito e dei certificati sanitari che fossero eventualmente richiesti. Ciascun cliente è tenuto a controllarne la corretta validità in base alla documentazione richiesta dalla destinazione di vacanza, si invitano i cittadini stranieri, comunitari ed extra comunitari a consultare gli organi competenti (uffici consolari o questure) per le rispettive modalità di espatrio.

INFORMAZIONI DI PARTENZA


L’ora evidenziata sui documenti di viaggio o voucher di volo è l’ora di partenza del volo. L’accettazione avviene due ore o tre ore prima della partenza in dipendenza della durata del volo. Non si garantisce la partenza ai passeggeri che si presentino al banco accettazione oltre il termine massimo che ciascuna compagnia aerea stabilisce per la chiusura del check-in (la presentazione dei clienti a chiusura del check-in avvenuta non da diritto ad alcun rimborso configurandosi il caso di su servizi prepagati).

NORMATIVE DEL TRASPORTO AEREO


Le norme di riferimento che regolano il trasporto aereo sono il Regolamento (CE) n. 2027/1997, come modificato dal Regolamento (CE) n. 889/2002, il Regolamento (CE) n. 261/2004 e la Convenzione di Montreal del 28 maggio 1999.

Una sintesi delle principali disposizioni che regolano le condizioni generali di trasporto dei passeggeri e del loro bagaglio sono disponibili sul sito internet del vettore aereo, presso gli scali aeroportuali oppure sul sito http://www.enac.gov.it/* dove è presente l'ultimo aggiornamento della Carta dei diritti dei passeggeri.

La Carta riassume gli aspetti essenziali della legislazione in materia. Eventuali richieste o azioni legali presentate in caso di controversie devono basarsi esclusivamente sui relativi testi legislativi consultabili sul sito Internet http://www.enac.gov.it/* nella sezione “I diritti dei passeggeri”.

Si invitano i viaggiatori a prenderne visione prima dell’inizio del viaggio. Il passeggero è tenuto a prendere visione delle note di Sicurezza e in fase di check-in, accertandosi che non stia trasportando nel bagaglio nulla di proibito.
 

ENAC: “ENTE NAZIONALE AVIAZIONE CIVILE”


Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito http://www.enac.gov.it/* dove è presente la versione aggiornata della Carta dei Diritti del passeggero presente anche al seguente link

Per contattare Enac procedere cliccando qui.

AVVISO AI PASSEGGERI SULLA LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ RELATIVA AI DANNI ALLE PERSONE


La responsabilità del vettore per i danni da morte, ferite o qualsiasi altra lesione personale subita da un passeggero non è soggetta ad alcun limite finanziario.

Per i danni fino a concorrenza di un importo pari all’equivalente in euro di 100.000 DSP** il vettore aereo non potrà escludere o limitare la propria responsabilità provando che lo stesso o i suoi dipendenti hanno adottato tutte le misure necessarie ad evitare il danno o che era loro impossibile adottarle.

Per i danni superiori a tale limite il vettore non è responsabile se prova che il danno non è dovuto a negligenza, atto illecito od omissione propria o dei suoi dipendenti o che il danno è dovuto a negligenza, atto illecito od omissione di terzi.

Se il vettore dimostra che la negligenza del passeggero ferito o deceduto ha provocato il danno o ha contribuito al danno, esso può essere esonerato totalmente o in parte dalla sua responsabilità, secondo il diritto applicabile.

Inoltre, in caso di morte o lesione personali, il vettore verserà anticipi di pagamento agli aventi diritto, entro 15 giorni dall’identificazione della persona avente titolo al risarcimento, per far fronte alle immediate necessità economiche in proporzione al danno sofferto.

Tali anticipi, in caso di morte, non potranno essere inferiori all’equivalente in euro di 16.000 DSP** per passeggero.

Se il volo del passeggero prevede la destinazione finale o una sosta in una Nazione diversa da quello di partenza si potrà applicare la Convenzione di Varsavia che regola e, nella maggioranza dei casi, limita la responsabilità dei vettori per la morte o lesione personale dei passeggeri relativamente alla perdita del bagaglio o di danni allo stesso. Vedasi le avvertenze ai passeggeri di voli internazionali in materia di limitazione della responsabilità.



* si declina ogni responsabilità per le informazioni contenute in link esterni al sito 
Condor.it, tali collegamenti sono stati inseriti esclusivamente a titolo d'informazione aggiuntiva ma non costituiscono corpo del contratto di viaggio.

**le quotazioni dei DSP, unità monetaria nazionale definita dal Fondo Monetario Internazionale, sono riportate dai giornali finanziari.