Si informa che questo sito utilizza cookie anche di profilazione (di terze parti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere e se si vuole negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Continuando con la navigazione si acconsente all' utilizzo dei cookie. X

Aggiornamento Destinazione Kenya

FONTE: Sito del Ministero degli Affari Esteri: www.viaggiaresicuri.it/*

KENYA

Pubblicato il 26.09.2017 - (FONTE Sito del Ministero degli Affari Esteri: www.viaggiaresicuri.it/*): Elezioni presidenziali - Sicurezza
A seguito dell’annullamento del risultato delle elezioni presidenziali tenutesi lo scorso 8 agosto, la Commissione Elettorale Indipendente del Kenya ha fissato per il 26 ottobre la nuova data delle consultazioni elettorali.
Il periodo che precede tale appuntamento potrebbe essere caratterizzato da forti tensioni tra i sostenitori dei due candidati, con manifestazioni anche violente che potrebbero portare al blocco temporaneo delle principali vie di comunicazione terrestri del Paese, in particolare nella città di Nairobi.
Particolare attenzione dovrà' essere esercitata anche nelle Contee di Kisumo, Homa Bay, Naivasha e Nakuru nonché nel centro della città' di Nairobi e negli slam di Kibera e Mathare.
Alla luce di tale delicata fase istituzionale, si continua pertanto a raccomandare ai connazionali di:
- evitare eventuali manifestazioni e luoghi di assembramento;
- mantenere molto alta la soglia di attenzione negli spostamenti, limitandoli a quelli effettivamente necessari, ed evitando di utilizzare mezzi pubblici, in particolare durante le ore notturne;
- tenersi informati sull’evoluzione della situazione nel Paese monitorando i media;
- consultare la Sezione Sicurezza della scheda pubblicata sul sito VS per maggiori dettagli sugli altri fattori di rischio;
- attenersi alle indicazioni delle Autorità locali.

Pubblicato il 25.09.2017 - AVVISO IMPORTANTE: La nostra assistente in loco ci segnala che è vietato introdurre e/o usare nel Paese sacchetti di plastica. Se in valigia all'arrivo in aeroporto, la polizia doganale dovesse controllare i bagagli ai nuovi arrivi e trovare dei sacchetti in plastica è prevista una multa.  L'eventuale imballaggio plastico del bagaglio deve assolutamente essere lasciato all'interno dell'aeroporto. 

Valido al 06.10.2017, pubblicato il 12.09.2017- (FONTE Sito del Ministero degli Affari Esteri: www.viaggiaresicuri.it/*INDICAZIONI GENERALI: In considerazione della perdurante minaccia terroristica, dell’attuale quadro politico del Paese, dell’accesa conflittualità tra maggioranza ed opposizione, si raccomanda ai connazionali grande cautela, evitando in particolare manifestazioni politiche e ogni tipo di assembramento.

Il 21 settembre 2013 il centro commerciale Westgate presso Westlands, quartiere di Nairobi molto frequentato da espatriati, è stato oggetto di un attacco armato con un elevato numero di vittime. Il livello di allerta nella capitale resta elevato e impone di esercitare particolare prudenza negli spostamenti, avendo cura di evitare di frequentare punti di ritrovo e luoghi affollati o di assembramento (luoghi di culto, edifici pubblici, eventi sportivi, trasporti pubblici etc.) soprattutto nei giorni e nelle ore di maggiore affluenza.
E’ sconsigliato recarsi nei quartieri a nord est della città (Eastleigh, Pangani, etc.) e, in generale, nei quartieri marginali. Per quanto riguarda la citta’ di Mombasa si suggerisce di limitare la presenza al solo transito aeroportuale ed evitare i viaggi non essenziali in città. Inoltre, si continuano a raccomandare itinerari alternativi al Likoni Ferry.
Nei maggiori centri urbani del Paese (Nairobi e Mombasa) il livello della criminalità comune è particolarmente elevato; possono verificarsi anche aggressioni a mano armata senza discriminazione tra cittadini keniani benestanti e stranieri. Si raccomanda di non ostentare oggetti di valore, di evitare spostamenti nelle ore notturne, in zone isolate o nei quartieri poveri e nei locali mal frequentati delle città.

RISCHIO TERRORISMO
Nel Paese permane elevata la minaccia terroristica di matrice islamica. 
Sono attive in Kenya formazioni terroristiche che pongono seri rischi alla sicurezza in particolare nell’area diMombasa, lungo la fascia costiera e le Contee di Mandera, Garissa, Wajir, Lamu e Tana River. Tali rischi sono particolarmente elevati nel periodo delle festività religiose e nelle settimane che precedono e seguiranno le prossime consultazioni elettorali (8 agosto 2017). Si raccomanda pertanto di elevare la soglia di attenzione e di mantenere comportamenti ispirati alla massima prudenza.
In territorio keniano (prevalentemente nelle aree di Garissa, Mandera, e nel retroterra di Lamu, località che si consiglia vivamente di raggiungere unicamente per via aerea) si sono verificati negli ultimi due anni numerosi attacchi terroristici da parte di Al Shabaab e di gruppi locali che hanno provocato numerose vittime tra i cittadini keniani.  Si raccomanda pertanto di limitare la presenza in tale zone e, a titolo cautelativo, di effettuare solo viaggi ritenuti necessari. Alla luce di tale situazione, in progressivo deterioramento, non si può inoltre escludere l’eventualità di atti ostili anche nella città di Lamu, nei centri urbani lungo il litorale keniano e nella capitale.

AREE DI PARTICOLARE CAUTELA
Si raccomanda di evitare tutte le aree prossime al confine con la Somalia. Nella porzione di territorio somalo confinante con il Kenya sono attualmente presenti reparti militari keniani inquadrati nella forza di pace dell’Unione Africana, AMISOM, impegnata in operazioni militari contro le milizie dell’insorgenza islamista Al Shabaab per il recupero del controllo della Somalia meridionale. 
Trafficanti di diversa natura operano inoltre attraverso il confine. Ne risultano talvolta scontri a fuoco tra bande rivali o con la polizia keniana. 
Si sconsigliano inoltre viaggi a qualsiasi titolo nelle regioni aride e remote del Centro Nord del Paese, teatro di episodi di violenza di carattere tribale, legata all’attività di pastorizia e alla competizione elettorale in vista delle consultazioni previste nel mese di agosto 2017 (in particolare le contee di Baringo, West Pokot e Laikipia). Vi si possono, infatti, verificare scorribande armate da parte di gruppi di predatori oppure scontri fra tribù pastorali e stanziali le cui ostilità sono esacerbate dalla scarsità di risorse. A coloro che intendono recarsi in uno dei Parchi Nazionali del Kenya si raccomanda di tenersi costantemente informati sulla situazione di sicurezza in quelle zone sui media e consultando gli avvisi pubblicati sul presente sito.

AVVERTENZE
Si raccomanda per gli spostamenti interni di prediligere l’utilizzo del mezzo aereo, molto diffuso in Kenya. 
Durante i soggiorni turistici (anche nelle località più distanti dal confine somalo quali Watamu, Malindi o i parchi nazionali), si raccomanda cautela soprattutto durante gli spostamenti; che sarebbe opportuno limitare al minimo affidandosi sempre a Tour Operator professionali. Qualora non si preveda un soggiorno presso strutture alberghiere nelle località della costa, si raccomanda di affittare soltanto case con servizio di sorveglianza e personale affidabili. Si ricorda che episodi di rapina a mano armata che hanno determinato anche la morte violenta delle persone coinvolte sono stati registrati sia in alberghi sia in case private.
Si raccomanda di diffidare di operatori locali dei quali non è accertabile in Italia un chiaro profilo di professionalità. Non sono, infatti, infrequenti casi di truffe ai danni di viaggiatori e potenziali minacce a scopo estorsivo; tale raccomandazione è particolarmente rivolta a coloro che si avventurano in viaggi "fai-da-te".
Si ricorda altresì che l’intero tratto di alto mare al largo delle coste keniane è stato in passato interessato da atti di pirateria anche all’interno delle acque territoriali: è richiesta pertanto la massima prudenza ai diportisti. 
Esiste un Centro Comunicazioni Sicurezza gestito dalla "Kenya Tourism Federation" che può fornire informazioni aggiornate in merito a viaggi, turismo, condizioni stradali e dare assistenza in caso d'emergenza. Il suddetto ufficio può essere contattato al seguente indirizzo: 

Kenya  Tourism Federation (KTF)
K.W.S. Complex, Langata,
P.O. Box 15013  - 00509 
Nairobi,  Kenya
Tel. +254  (0) 20 6004767
+254  (0) 20 8001000
+254  (0) 722 745645
Fax : +254 (0) 20 6004730  

Tourist Helplines:
+254  (0) 20 6004767
+254  (0) 738 617499

E-mail: safetour@wananchi.com
Website: www.kenyatourism.or.ke  

Mombasa: 
+254 (0) 41 475074
+254 (0) 41  474950
+254 (0) 722 745644

Si consiglia infine ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio sul sito DoveSiamoNelMondo (link www.dovesiamonelmondo.it ) e di consultare le 
informazioni utili pubblicate dall’Ambasciata link a
http://www.ambnairobi.esteri.it/Ambasciata_Nairobi/Menu/Informazioni_e_servizi/VenireInKenya.htm

NORMATIVE LOCALI RILEVANTI

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga (leggere o pesanti): non esiste differenza tra consumo e spaccio di sostanze stupefacenti. La normativa in vigore è severa (detenzione da 10 anni all’ergastolo) ed è applicata in modo rigoroso dalle Autorità locali.
Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori: si tratta di reati puniti con la detenzione. Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.
Rapporti con gli organi di Polizia locale: i rapporti con gli agenti di polizia sono di norma cordiali. In caso di problemi con le Autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l’Ambasciata o i Consolati italiani presenti nel Paese per la necessaria assistenza.
Casi di permanenza illegale nel Paese: non e’ consentito permanere in Kenya oltre i termini previsti dal visto d’ingresso. Soggiorni piu’ prolungati, che determinano uno stato di illegalita’, vengono sanzionati con pene severe, fino all’arresto.

* si declina ogni responsabilità per le informazioni contenute in link esterni al sito Condor.it, tali collegamenti sono stati inseriti esclusivamente a titolo d'informazione aggiuntiva ma non costituiscono corpo del contratto di viaggio.