Si informa che questo sito utilizza cookie anche di profilazione (di terze parti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere e se si vuole negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Continuando con la navigazione si acconsente all' utilizzo dei cookie. X

ZANZIBAR

Cosa aspetti?
Prenota subito

Per INFO UTILI da sito Farnesina - Ministero degli Esteri (www.viaggiaresicuri.it)
CLICCA QUI

Zanzibar è per molti una parola evocativa. Pur non conoscendone l’esatta posizione geografica tutti ne hanno sentito parlare o raccontare. Fin dall’antichità, lungo le rive della zandj barr (la “terra dei neri”, com’erano genericamente chiamate le coste dell’Africa Orientale dai mercanti del medioevo), approdarono navigatori provenienti da tutti gli Oceani e per secoli queste isole furono un importante scalo commerciale e la supremazia che svilupparono su tutta la “terra dei neri”, portò il solo arcipelago di Zanzibar e la sua isola maggiore, Unguja, ad ereditare questo nome.
Quest’isola di spezie aromatiche e avorio, diventò depositaria di storie fantastiche, come le gesta di Sindbad, il marinaio di Baghdad de “Le mille e una notte”. Qui realtà storiche di schiavi, harem, principesse e avventurieri, diedero origine a racconti leggendari.
Zanzibar si sviluppò come una piccola metropoli cosmopolita che al visitatore attratto non solo dalle sue spiagge assolate, si presenta ancora oggi con un’atmosfera brulicante per la secolare presenza d’etnie e culture provenienti da mezzo mondo. Con profonde radici nell’antichità africana, al largo della costa della Tanzania, nacque Zanzibar così come la conosciamo oggi: la “Porta d’Africa”.

Fuso orario

+ 2 ore con l’ora solare che si riduce a 1 ora durante il periodo di ora legale.

Clima

Il clima dell’isola di Zanzibar è prettamente tropicale ma rinfrescato dalle brezze marine presenti soprattutto sulla costa est, con temperature che oscillano tra i 25 e i 30 gradi. Sugli altipiani e nei parchi della Tanzania l’escursione termica tra giorno e notte è ovviamente maggiore.

Lingua

Le lingue ufficiali sono il kiswahili e l’inglese; in alcune aree con maggiore presenza turistica, l’italiano è abbastanza conosciuto e diffuso.

Moneta

La moneta ufficiale è lo scellino tanzaniano: 2.200 scellini circa equivalgono a 1€. Sono accettate le principali carte di credito e generalmente viene applicata una commissione. Il cambio valuta può essere effettuato in aeroporto, in città o nelle strutture turistiche. Eventuali tasse governative sono da pagarsi in loco. Non vengono accettati dollari americani in banconote emesse prima del 2000.

Gastronomia

La cucina di Zanzibar ha subito l’influenza delle culture arabe, indiane e africane, che nel corso degli anni hanno lasciato un marchio indelebile nei piatti della tradizione gastronomica di questo paese. I chiodi di garofano, la cannella, il cardamono e lo zenzero sono le spezie che maggiormente si usano nei piatti tradizionali e si accompagnano perfettamente con carni e pesce cotti alla brace, serviti con riso e patate.

Telefono

Le chiamate internazionali, seppur molto costose, si possono effettuare senza difficoltà. La copertura di telefonia mobile è disponibile in quasi tutte le zone.

Elettricità

In tutte le località il voltaggio è da 220/240 volt. Consigliamo di munirsi di adattatori per prese di corrente a lamelle piatte. Rasoi e apparecchi elettrici dovranno essere a voltaggio universale.

Shopping

Numerosi i souvenir: batik, sculture in ebano, gioielli di perle. Le pietre preziose e semi-preziose sono un classico ricordo da riportare da un viaggio in Tanzania. Non dimenticare di acquistare strumenti musicali tanzaniani e le pipe tradizionali. I tanzaniani costruiscono anche bellissimi giocattoli per bambini. Per chi ama i solitari, si può regalare un magnifico gioco fatto di pietre multicolore. E per finire, un caffé di Tanzania, uno dei migliori al mondo.

Consigli sanitari e vaccinazioni

Non sono richieste vaccinazioni ma, come misura precauzionale, è consigliata la profilassi antimalarica per la quale si prega di consultare il proprio medico. Evitare lunghe esposizioni al sole; si consiglia di portare un copricapo, di nuotare indossando una maglietta di cotone per evitare scottature possibili anche stando in acqua; ricordarsi le creme protettive solari. Sui banchi corallini è bene indossare sempre scarpine di gomma o plastica.

Abbigliamento

Per il soggiorno mare, abbigliamento pratico e leggero; un golf ed un pantalone lungo per le serate. Per chi effettua safari, si consigliano indumenti pratici e leggeri, scarponcini chiusi e occhiali da sole. Capi più pesanti per la sera.

Mancia

Le mance sono ben gradite e servono ad assicurarsi un servizio migliore. È consuetudine offrirle agli autisti, camerieri e tassisti. Safari I trasferimenti da e per i parchi sono effettuati solitamente in minibus o fuoristrada. Gli autisti locali sono dotati di grande esperienza, parlano inglese, an - che se a volte conoscono qualche parola di italiano. Nei parchi ci sono regole e divieti precisi da rispettare stabiliti allo scopo di preservare e tutelare l’integrità dell’ambiente e garantire la sicurezza di questo spettacolo naturale. È vietato andare fuori dalle piste consentite, avvicinarsi agli animali oppure scendere dall’automezzo. I safari durano 2/3 ore ogni mezza giornata. Tutti i veicoli sono muniti di apparecchi radio HF. Occasionalmente, per cause strettamente operative, può avvenire che i safari subiscano variazioni, lodge/campi sostituiti da altri, senza alterare il contenuto del viaggio. La franchigia bagaglio sui voli interni per i parchi nazionali con piccoli aeromobili è rigidamente fissata a 15 chilogrammi per persona (bagaglio morbido).

Accesso diretto al mare

Da segnalare l’importante fenomeno delle maree che in molti tratti di costa - soprattutto quella orientale - modifica sensibilmente la morfologia e la pro - fondità della spiaggia per alcune ore durante la giornata, allontanando il mare di diverse decine di metri.

INDIRIZZI UTILI A ZANZIBAR (TANZANIA)

Ambasciata d’Italia

316, Lugalo Road Upanga P.O. Box 2106 Dar es Salaam - Tanzania
Tel.: 00255 (22) 211 5935 / 6 - 00255 (22) 212 3010 / 1
Fax: +255 (22) 211 5938
Sito web: www.ambdaressalaam.esteri.it
E-mail: segr.dar@esteri.it

Consolato Italiano a Zanzibar

P.O. Box 4700 - Zanzibar Tanzania
Tel.: +255 (24) 223 9452
Fax: +255 (24) 223 2743
E-mail: paolo.chiaro@tin.it

@TASSE,VISTI e DOCUMENTI NECESSARI PER L'ESPATRIO

Condor non è responsabile per eventuali disguidi derivanti da modifiche regolamentari successive alla pubblicazione del catalogo. Si consiglia pertanto al singolo Viaggiatore di informarsi preventivamente presso gli uffici competenti o la propria Agenzia di viaggi.

@ESCURSIONI e SAFARI - TOUR Zanzibar

Per rendere ancora più indimenticabile il soggiorno nell’isola delle spezie, consigliamo di partecipare alle escursioni facoltative prenotabili direttamente in loco (a pagamento): Stone Town, capitale dell’isola con il suo tipico mercato oppure Prison Island, l’isola famosa per le sue gigantesche tartarughe e per le sue prigioni mai utilizzate. Per gli appassionati del mare, il Safari Blue permette di raggiungere il Parco Marino della Baia di Menai.

in collaborazione con AGENZIA CORRISPONDENTE:

Zanzibar Travel service

Chucwani Road House 20 - P.o box 1870 - Zanzibar

Zanzibar: programma voli

* si declina ogni responsabilità per le informazioni contenute in link esterni al sito Condor.it, tali collegamenti sono stati inseriti esclusivamente a titolo d'informazione aggiuntiva ma non costituiscono corpo del contratto di viaggio.
Prenota Subito Online: Condor Prenota on-line Registrati   Login Modifica ricerca
Destinazione:
Dal:
Al:
Partenza da:
Camere
Adulti
Bambini
Infant
Durata